Assicurazione per l’invalidità (AI)

Copertura del fabbisogno vitale in caso di invalidità

$

Informazioni base

$

Rilevamento e intervento tempestivo

$

Provvedimenti d’integrazione

$

Indennità giornaliere dell’AI

$

Rendite d’invalidità

$

Altre prestazioni

Informazioni base

In caso di invalidità, l'assicurazione per l'invalidità (AI) assicura il sostentamento dell'assicurato attraverso misure di integrazione e prestazioni in denaro. L'AI applica il principio dell'"integrazione prima della pensione", motivo per cui vengono adottate in primo luogo misure di integrazione.

L’AI è finanziata, tra l’altro, dai contributi obbligatori degli assicurati e dei datori di lavoro.

La richiesta di una prestazione dell'AI viene effettuata tramite il modulo Ufficio IV del cantone di residenza dell'assicurato. L'ufficio AI è quindi responsabile della determinazione del grado di invalidità e dell'elaborazione delle prestazioni AI. Se la persona assicurata è affiliata all'AGRAPI, l'eventuale indennità giornaliera o rendita AI sarà calcolata e versata dall'AGRAPI. Le date di pagamento mensili delle prestazioni AI erogate dall'AGRAPI sono le seguenti qui per trovare.

Rilevamento e intervento tempestivo

L'individuazione precoce e l'intervento precoce sono strumenti preventivi dell'AI per individuare rapidamente le persone con i primi segni di una possibile disabilità e per scongiurare la minaccia di disabilità.

Rilevamento tempestivo

Lo scopo della registrazione precoce è quello di chiarire tempestivamente se è necessario adottare misure per prevenire la disabilità nelle persone la cui capacità lavorativa è limitata per motivi di salute o che rischiano di cronicizzare i loro disturbi di salute. Se l'Ufficio AI stabilisce che l'invalidità è imminente in assenza di misure adeguate, chiede alle persone interessate di iscriversi all'AI.

Diverse persone e istituzioni possono inviare una notifica per il rilevamento precoce.

Intervento tempestivo

L'intervento precoce ha lo scopo di aiutare l'assicurato a mantenere il posto di lavoro esistente o a stabilirsi in un altro posto di lavoro. La fase di intervento precoce ha inizio con la presentazione del Applicazione IV per l'inserimento professionale o la pensione e ha lo scopo di contrastare un peggioramento della salute.

Provvedimenti d’integrazione

Le misure di integrazione sono volte a prevenire, ridurre o eliminare la minaccia di invalidità. Le misure di integrazione comprendono misure occupazionali, mediche e di integrazione, nonché la fornitura di ausili. Durante l'integrazione, le persone assicurate hanno diritto a indennità giornaliere e al rimborso delle spese di viaggio o di assistenza, a seconda della situazione.

Provvedimenti sanitari d’integrazione

Le misure mediche sono volte a migliorare in modo permanente e significativo la capacità di guadagno di bambini e giovani adulti prima dei 20 anni o a prevenire significative riduzioni della capacità di guadagno. Per questo motivo, l'AI copre generalmente i costi di misure quali trattamenti medici o fisioterapici o cure con farmaci riconosciuti che mirano direttamente all'integrazione professionale. Inoltre, l'AI copre i costi delle cure mediche per i difetti congeniti, indipendentemente dal fatto che si possa ottenere l'integrazione nella vita lavorativa o nel settore di attività.

Preparazione all’integrazione professionale

Le misure di riabilitazione socio-occupazionale e di occupazione mirano a creare le condizioni per l'integrazione nell'economia libera degli assicurati con limitazioni psicologiche della capacità lavorativa.

Le misure professionali

Le misure professionali mirano a fornire un sostegno mirato alla persona assicurata e all'azienda in cui lavora. Le misure comprendono, tra l'altro, consulenza professionale, prove di lavoro e l'assunzione dei costi di riqualificazione o rieducazione.

Richiesta

Il diritto a una misura d'integrazione è stabilito per mezzo di Modulo di registrazione al Ufficio IV del cantone di residenza dell'assicurato. È consigliabile presentare la domanda all'Ufficio AI competente il prima possibile, poiché i costi per le misure di integrazione saranno coperti non prima della data di ricezione della domanda.

Indennità giornaliere dell’AI

Le indennità giornaliere integrano le misure di integrazione dell'AI e sono destinate a garantire il sostentamento della persona assicurata e dei suoi familiari durante l'integrazione.

Diritto

Il diritto all'indennità giornaliera dell'AI sussiste in linea di principio se la persona assicurata ha almeno 18 anni ed è sottoposta a un provvedimento di integrazione. Il diritto scade al più tardi alla fine del mese in cui il diritto a un'indennità di disoccupazione è stato acquisito. Rendita di vecchiaia sorgere.

Tipi e importo dell'indennità giornaliera

L'importo dell'indennità giornaliera IV varia a seconda che si possa prelevare un'indennità giornaliera grande o piccola.

  • Grande indennità giornaliera: Gli assicurati di età pari o superiore a 18 anni che svolgevano un'attività lucrativa prima dell'insorgere del danno alla salute riceveranno in linea di principio 80 % del reddito da attività lucrativa soggetto all'AVS percepito nell'ultima attività professionale svolta prima dell'insorgere del danno alla salute.
  • Piccola indennità giornaliera: Gli assicurati a partire dai 18 anni di età che frequentano la prima formazione professionale o che non hanno ancora compiuto 20 anni e non hanno ancora esercitato un'attività lavorativa ricevono in linea di principio 10 % del guadagno giornaliero assicurato secondo la LAINF. Le persone assicurate che, se non avessero subito un danno alla salute, avrebbero già concluso la prima formazione professionale e svolgerebbero un'attività lavorativa, ricevono in linea di principio 30 % del guadagno giornaliero assicurato secondo la LAINF.

Tuttavia, l'importo di questa indennità di base è limitato. A questo si aggiungono gli eventuali assegni familiari.

Richiesta

Il diritto alle indennità giornaliere non deve essere richiesto separatamente. L'ufficio AI esamina d'ufficio il sinistro se la persona assicurata Misure di inclusione che possono far scattare le prestazioni di indennità giornaliera.

Rendite d’invalidità

La rendita dell’AI è destinata a sostituire il reddito delle persone assicurate che hanno subito un danno alla salute di lunga durata che impedisce in parte o del tutto l’esercizio dell’attività lucrativa.

Diritto

Il diritto a una rendita AI sussiste in linea di principio se la capacità di guadagno o di lavoro della persona assicurata nel suo settore di attività non può essere ripristinata, mantenuta o migliorata con misure di integrazione ragionevoli. Il diritto alla pensione per i figli può sorgere anche quando sorge il diritto alla pensione di invalidità.

Pensione per bambini

Coloro che hanno diritto a una pensione hanno in linea di principio diritto a una pensione per i figli.

  • fino al compimento del 18° anno di età, oppure
  • fino al completamento dell'istruzione, ma al massimo fino al compimento del 25° anno di età.

Il diritto alla pensione per i figli si applica anche ai bambini in affidamento che sono stati accolti gratuitamente. Non viene corrisposta alcuna pensione per i bambini affidati che sono stati accolti dopo l'insorgere del diritto a una pensione di invalidità o di vecchiaia. I figli del coniuge fanno eccezione.

Il diritto alla pensione per i figli cessa se il reddito da lavoro del figlio supera l'importo massimo di una pensione di vecchiaia completa (2.390 franchi svizzeri al mese).

Determinazione del grado d’invalidità

Il metodo di valutazione del grado di invalidità varia a seconda che la persona assicurata svolga un'attività lavorativa, un'attività non lavorativa o un'attività lavorativa parziale.

  • Nel caso di persone occupate, il grado di disabilità viene misurato con un confronto del reddito.
  • Nel caso di persone che non esercitano un'attività lavorativa, il grado di invalidità viene determinato in base alla misura in cui la persona assicurata è limitata nel suo campo di lavoro abituale (ad es. l'economia domestica) (confronto delle attività).
  • Per le persone parzialmente occupate, il grado di disabilità viene valutato con il metodo misto (combinazione di confronto tra reddito e attività).

Il grado di invalidità è uno dei fattori determinanti per l'importo della pensione di invalidità: Se il grado di invalidità è inferiore a 40 %, non si ha diritto alla pensione; tra 40 e 70 %, è previsto un sistema di pensione a scaglioni; se il grado di invalidità è superiore a 70 %, si ha diritto a una pensione di invalidità completa.

Importo

La rendita dell'AI viene calcolata secondo gli stessi principi della rendita dell'AVS. Calcolo della pensione AVS. Ciò significa che dipende, da un lato, dagli anni di contribuzione ammissibili e, dall'altro, dal relativo reddito medio annuo. L'importo delle rendite ordinarie dell'AI corrisponde a quello delle rendite di vecchiaia dell'AVS, tuttavia l'importo delle rendite ordinarie dell'AVS è pari a quello delle rendite di vecchiaia. Grado di disabilità determina la pensione che una persona riceve.

Nota: Chiunque soddisfi contemporaneamente i requisiti di disabilità e di Rendite per superstiti riceve una pensione di invalidità completa, indipendentemente dal grado di invalidità.

Richiesta

I beneficiari compilano il Modulo di registrazione e inviarlo all'ufficio AI del vostro cantone di residenza.

Altre prestazioni

Assegno per grandi invalidi dell’AVS

L'indennità per grandi invalidi ha lo scopo di coprire i costi aggiuntivi legati all'invalidità, come l'assistenza, il trasporto, gli ausili e simili, in modo che la persona assicurata possa condurre una vita indipendente. Ulteriori informazioni sull'indennità di impotenza sono disponibili al seguente indirizzo qui per trovare.

Contributo per l’assistenza dell’AI

Il contributo di assistenza ha lo scopo di aiutare la persona assicurata a organizzare autonomamente la propria situazione assistenziale in modo che sia più adatta alle sue esigenze. Il contributo di assistenza sarà versato solo se un Assegno per grandi invalidi dell’AVS dell'IV è allineato e c'è un bisogno regolare di assistenza.

Mezzi ausiliari

Ausili come apparecchi acustici, sedie a rotelle e lenti d'ingrandimento possono aiutare gli assicurati a rimanere occupati o attivi nel loro settore di lavoro nonostante le limitazioni fisiche o mentali. Ulteriori informazioni sugli ausili sono disponibili qui per trovare.

Prestazioni complementari

Le prestazioni integrative hanno lo scopo di garantire il livello minimo di sussistenza se le altre prestazioni di assicurazione sociale non sono sufficienti. Ulteriori informazioni sulle prestazioni complementari sono disponibili qui per trovare.